Impegni, risultati e obiettivi

Impegni  Risultati 2011  Obiettivi 2012-2015 
Sicurezza 
Assicurare la sicurezza di tutte le persone che lavorano per Saipem 
  • Ottenimento Certificazione OHSAS 18001 per la nuova Business Unit Engineering & Construction e attività in ambito di Progetti Integrati (PRIN)
  • Prosecuzione del programma LiHS; realizzazione della nuova fase denominata Leading Behaviours: presentazione dei 5 Leading Behaviours attraverso il portale intranet, con circa 600 eventi di comunicazione a cascata (totale di circa 20 mila dipendenti)
  • Realizzazione di progetti sul tema del Road Accidents (Kazakhstan e Congo)
  • Attivazione, in collaborazione con l'Alma Mater Studiorum Università di Bologna di un Master di II livello in “Sicurezza e Protezione Ambientale nell'Industria Oil & Gas”
  • Continuare ed estendere la campagna LiHS “Leading Behaviours”
  • Migliorare la comunicazione e la condivisione di informazioni con i subcontrattisti, al fine di migliorare la loro performance e il rispetto dei requisiti di sicurezza stabiliti da Saipem
  • Continuare il processo di valutazione del rischio degli asset
  • Sviluppare e implementare iniziative di training per garantire che il personale coinvolto nei processi HSE sia sempre aggiornato sui più recenti requisiti di legge
Salute 
Assicurare e promuovere la salute delle persone di Saipem 
  • Prosecuzione del programma BE.ST per controllo e prevenzione di malattie non trasmissibili (diabete, ipertensione, malattie polmonari croniche, obesità, malattie cardiovascolari)
  • Prosecuzione dei programmi anti-malaria, sia per i dipendenti che rivolti alle comunità locali
  • Il servizio Salute Italia e Medicina del Lavoro ha svolto 6.050 visite mediche e convenzionato più di 20 centri di Medicina del Lavoro, in tutta Italia, per i programmi di sorveglianza sanitaria
  • “Pre Travel Counselling” realizzato per più di 700 dipendenti con destinazione estero
  • Collaborazione con enti scientifici e istituzionali (Simlii, Siti, Simvim, Ukooa, Icoh, Università La Sapienza di Roma, Ospedale San Raffaele) per condivisione dei protocolli di sorveglianza sanitaria e delle tematiche a esse correlate
  • Prosecuzione dei programmi anti-malaria, sia per i dipendenti che rivolti alle comunità locali
  • Rafforzare il monitoraggio della salute a distanza indirizzato in particolar modo per i dipendenti impegnati in aree di frontiera
  • Estendere il BE.ST program a tutte le compagnie operative e alle branch del Gruppo
  • Proseguire l'attività di audit sul sistema di gestione della salute
  • Estendere il sistema di gestione della salute di Saipem anche nelle realtà aziendali dei subcontrattisti
Sviluppo delle persone  
Sviluppare le capacità e le competenze delle risorse umane, migliorando l'ambiente di lavoro e il sistema di gestione HR
  • Realizzazione di partnership e collaborazioni con università locali e per lo sviluppo delle competenze tecniche e manageriali del personale
  • Estensione della copertura del sistema utilizzato per la gestione del personale (GHRS) a 95% delle società operative del Gruppo
  • Organizzati seminari rivolti ai Responsabili di risorse e volti alla sensibilizzazione su tutti i temi di gestione, sviluppo e formazione dei collaboratori, tra cui i Y-ers
  • Estensione del Progetto Feedback ai giovani laureati e ai quadri
  • Emissione della procedura operativa relativa alla gestione del personale italiano in assegnazione internazionale
  • Introduzione nel sistema professionale del “Knowledge Owner”
  • Incremento ulteriore della presenza del personale locale a tutti i livelli dell’organizzazione e promozione di una maggiore multiculturalità
  • Sviluppo di azioni tese a sostenere l'incremento e la qualità dell'occupazione femminile (aumento della presenza femminile nella rosa di candidature a tutti i livelli, adozione di strumenti di welfare)
  • Attuazione di politiche di monitoraggio e sviluppo delle risorse in espatrio
  • Prosecuzione delle analisi di clima sui giovani laureati e diplomati
Security 
Assicurare la security per le persone e i mezzi di Saipem
  • Introduzione di un nuovo standard aziendale di Security per garantire i più alti standard per la protezione di persone e asset in ambienti talvolta caratterizzati da alti livelli di rischio
  • Prosecuzione dell'estensione del numero di contratti con società fornitrici di servizi di security che includono clausole sui diritti umani
Territorio e Comunità
Migliorare e consolidare la relazione con gli stakeholder locali
  • Implementazione del modello di valutazione degli effetti positivi della strategia di Local Contenti su Algeria e Nigeria
  • Realizzazione di due workshop interni con le figure preposte alla gestione della sostenibilità sui territori (sustainability facilitator), al fine di uniformare e migliorare gli strumenti di mappatura e analisi degli stakeholder e del contesto locale
  • Realizzazione di survey socio-economiche su base semestrale presso le popolazioni ospitanti la Yard di Karimun (Indonesia)
  • Rafforzare il dialogo con i Clienti e le istituzioni locali rispetto ai programmi Saipem finalizzati allo sviluppo del contesto locale
  • Completare il processo di aggiornamento dei sustainability facilitator sugli strumenti atti a mappare e analizzare gli stakeholder e il contesto locale
  • Migliorare il sistema di monitoraggio delle iniziative per le comunità locali
  • Proseguire l'implementazione del modello di valutazione degli effetti della strategia di Local Content sulle realtà operative significative
Contribuire allo sviluppo socioeconomico del contesto locale
  • Integrazione nel sistema di qualifica dei fornitori di requisiti sul rispetto di diritti sociali e del lavoro
  • Start-up del programma di audit su tematiche di rispetto dei diritti sociali e del lavoro realizzati su 17 fornitori indiani, cinesi e singaporegni
  • Realizzazione di attività di supporto ai fornitori locali per aumentare il livello qualitativo dei prodotti e servizi offerti, anche rispetto a requisiti HSE (Kazakhstan)
  • Partnership e collaborazioni con scuole, istituti e università locali per lo sviluppo del sistema educativo e il miglioramento delle competenze della popolazione locale, anche con riferimento a tematiche tecniche Oil & Gas e di sicurezza (Perù, India, Italia, Venezuela, Angola, Colombia, Papua Nuova Guinea)
  • Partnership e collaborazioni con organizzazione e istituzioni sanitarie, al fine di migliorare le condizioni sanitarie locali e combattere malattie endemiche (Algeria, Venezuela, Kazakhstan, Congo, Angola, Nigeria)
  • Coinvolgimento dei fornitori e subcontrattisti locali in attività di sostenibilità volte alle comunità ospitanti, in Kazakhstan
  • Prosecuzione del programma di audit su fornitori in aree critiche su tematiche inerenti diritti del lavoro e rispetto dei diritti umani
  • Proseguire nelle attività di supporto allo sviluppo socio-economico delle comunità ospitanti e alla valorizzazione delle risorse locali
  • Proseguire azioni per aumentare la quota di procurato locale a progetto
  • Realizzazione di un Socio-Economic Impact Assessment per la nuova yard di fabbricazione in Brasile e conseguente definizione di un Action Plan
Ambiente 
Gestire e minimizzare gli impatti ambientali nel ciclo di vita delle attività operative, migliorando le performance ambientali
  • Realizzazione delle campagne di sensibilizzazione ambientale sulle tematiche del risparmio idrico e impronta ecologica
  • In aree a stress idrico sono in corso programmi di riutilizzo dell'acqua di scarico domestica, soprattutto per scopi legati all'irrigazione di aree verdi o di abbattimento delle polveri (Progetto Qafco 5-6 - Qatar, Shah Development Project - UAE, Kuryk Yard - Ersai, Kazakhstan)
  • Miglioramento delle condivisione di informazioni e best practice tra tutte le società operative
  • Completamento e ottenimento della certificazione della metodologia per il calcolo delle emissioni di GHG
  • Ottenimento della certificazione ISO 14001 per la Business Unit E&C e le attività di Progetti Integrati (PRIN)
  • Lancio della nuova rivista informativa ambientale Corporate eNews destinata ai dipendenti
  • Perseguire il monitoraggio continuo della performance e degli impatti ambientali
  • Realizzare campagne per incrementare la sensibilità e consapevolezza nei confronti delle principali tematiche ambientali
  • Incrementare l'efficienza energetica
  • Certificazione ISO 14001 per tutte le attività Corporate
Clienti 
Migliorare la qualità dei servizi offerti, anche in merito alle tematiche di sostenibilità di interesse per il cliente
  • Meeting specifici su tematiche di sostenibilità tenuti con Clienti in Congo, Nigeria, Kazakhstan
  • Organizzare incontri specifici con i principali Clienti, sia internazionali che nazionali, sui temi rilevanti della sostenibilità e in particolare sul tema del rapporto col territorio, al fine di condividere risultati, programmi e approcci sul tema
  • Consultazione propositiva verso i Clienti per integrare la valutazione degli impatti socio-economici, e in particolare del Local Content, all'interno dello scope of work di progetto; realizzazione di assessment e mappatura stakeholder in progetti pilota (es. Suriname)
  • Partecipare a eventi, a livello nazionale e internazionale, sulle tematiche di sostenibilità per presentare e condividere risultati, programmi e approcci agli stakeholder interessati
Governance 
Mantenere e rafforzare un sistema di governance adeguato a gestire le sfide del business di Saipem, in maniera sostenibile
  • Formazione (e-learning e aula) su tematiche anti corruption, Modello 231 e Codice Etico
  • Formazione dei componenti dei Compliance Committee delle società controllate
  • Emissione da parte di Saipem SpA delle ancillary procedures previste dalla “Anti corruption Compliance Guidelines”
  • Avvio da parte delle società controllate estere della verifica della compliance dell'Organisation Management and Control Model con la legislazione locale e successiva gap analisys sulle attività sensibili e standard di controllo in vigore nelle società stesse
  • Aggiornamento del Modello 231 di Saipem SpA al fine di recepire i reati ambientali introdotti nel D.Lgs. 231/2001 dalla legge 121 del 2011
  • Aggiornamento del Modello 231 di Saipem SpA al fine di recepire i reati introdotti nel D.Lgs. 231/2001 dalla legge 94, dalla legge 99 e dalla legge 116 del 2009
  • Revisione e aggiornamento delle procedure anticorruzione
  • Formazione e aggiornamento (e-learning e aula) su tematiche anticorruption, Modello 231 e Codice Etico
  • Formazione e aggiornamento dei componenti dei Compliance Committee delle società controllate
  • Prosecuzione da parte delle società controllate estere della verifica della compliance dell'Organisation Management and Control Model con la legislazione locale e successiva gap analisys sulle attività sensibili e standard di controllo in vigore nelle società stesse