Quadro generale

Il Gruppo Saipem dispone di un’importante flotta navale, tecnologicamente all’avanguardia e di grande versatilità, e di competenze ingegneristiche e di project management di eccellenza; queste distintive capacità e competenze, unitamente a una forte e radicata presenza in mercati strategici di frontiera, assicurano un modello industriale particolarmente adatto per i progetti EPICi.
Nel corso del primo semestre 2011 è entrato in operatività il mezzo per lo sviluppo di giacimenti in acque profonde fino a 3.000 metri, Saipem FDSi 2: lungo 183 metri, largo 32 metri e alto 14,5 metri, il mezzo dispone di una torre con una capacità di sollevamento di 2.000 tonnellate per il varo con tecnica di posa a “J” di condotte del diametro massimo di 36 pollici. L’FDS 2, che è anche in grado di posare condotte dello stesso diametro con la tecnica di posa a “S”, è dotato di un sistema di posizionamento dinamico estremamente avanzato (DP3), ha una velocità di trasferimento di 13 nodi e ospita alloggi progettati per ricevere a bordo fino a 325 persone, secondo i più alti standard di confort internazionali.
Tra gli altri mezzi navali più avanzati si evidenziano il Saipem 7000, con posizionamento dinamico, una potenza di sollevamento di 14.000 tonnellate e la capacità di posa di condotte in acque ultraprofonde con il sistema a “J”, idoneo a mantenere in sospensione durante la posa un peso complessivo di 1.450 tonnellate; il Castoro Sei, idoneo per la posa di condotte di grande diametro; la Field Development Ship (FDS), nave speciale per lo sviluppo di campi sottomarini in acque profonde, dotata di posizionamento dinamico e di gru per il sollevamento fino a 600 tonnellate, nonché di un sistema per la posa di condotte in verticale fino a una profondità di 2.000 metri e il Saipem 3000, in grado di posare linee flessibili, ombelicali e sistemi di ormeggio in acque profonde e di installare strutture fino a 2.200 tonnellate.
Nel secondo semestre è entrata in operatività la yard di fabbricazione di Karimun in Indonesia, che ha iniziato le attività di costruzione relative ai vari progetti del Gruppo.
Saipem può inoltre vantare una valida posizione nel mercato delle attività sottomarine, disponendo di mezzi tecnologicamente molto sofisticati, come i veicoli subacquei telecomandati, e delle tecnologie di intervento, con l’assistenza di robot specificamente equipaggiati, su condotte in acque profonde.
Infine, il Gruppo Saipem è attivo nel settore Leased FPSOi, con una flotta costituita dall’unità Cidade de Vitoria e dall’unità Gimboa, nonché dall’unità Aquila entrata in operatività nel mese di dicembre.